Disastro Monti: pil cala del 2, 4%. Squinzi “Riforma del lavoro è da correggere”

12 lug. – “Nella migliore delle ipotesi ci sara’ un calo del Pil, nel 2012, del 2,4%. Probabilmente sara’ anche qualcosa di piu’ perche’ nella seconda parte dell’anno faccio fatica a vedere miglioramenti”.

Lo ha detto Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, intervenendo all’11esimo forum annuale del Comitato Leonardo. Squinzi ha espresso critiche nei confronti della riforma del lavoro : “Il ministro Fornero continua a ripetermi che mi convincera’: io sono pronto a farmi convincere, ma qualche correttivo” alla riforma del lavoro “e’ necessario” ha detto. Per Squinzi “la riforma del lavoro non e’ soddisfacente, non hanno migliorato sensibilmente la flessibilita’ in uscita e, in compenso, hanno abbassato la flessibilita’ in entrata“.

Sul termine ‘boiata’ che il numero uno di Confindustria avrebbe utilizzato per definire la riforma, Squinzi precisa: “E’ stato un termine utilizzato durante una conversazione privata con un imprenditore”. “Nel Dl Sviluppo ci sono tante buone idee, abbiamo grandi aspettative, speriamo che vengano tradotte in pratica”. Lo ha detto il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendo all’11esimo forum annuale del Comitato Leonardo.

Condividi

 

bresup

Articoli recenti