Carcinoma ovarico: una ricerca ferma la crescita delle cellule

Il carcinoma ovarico potrà essere meglio combattuto dal punto di vista terapeutico, grazie alla collaborazione tra ricercatori italiani – del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dell’Universita’ di Siena – e tedeschi.

Sono stati infatti individuati alcuni peptidi che riescono ad inibire un enzima indispensabile per la sintesi del Dna, e quindi anche per la crescita di cellule tumorali.

Uno studio clinico pilota sul loro meccanismo sarà avviato nella Struttura Complessa di Oncologia del Policlinico di Modena.

Condividi