Napolitano rinuncia all’aumento di stipendio

Giorgio Napolitano

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha comunicato al ministro dell’Economia e delle finanze di rinunciare, dal corrente anno e fino alla scadenza del suo mandato, all’adeguamento all’indice dei prezzi al consumo – stabilito dalla legge 23 luglio 1985, n. 372 – dell’assegno attribuitogli dalla stessa legge ai sensi dell’art. 84 della Costituzione. Lo rende noto un documento pubblicato sul sito del Quirinale.

Condividi