Pistoia, uomo si uccide gettandosi da un ponte: compagna trovata uccisa in casa

Un uomo di 50 anni, Leonardo Santini, si è suicidato gettandosi da un ponte sulla Montagna Pistoiese. I carabinieri hanno poi scoperto che la compagna, la 38enne Claudia Corrieri, è stata uccisa nella loro casa di Vaiano (Prato), a oltre 60 chilometri di distanza. Il suicida è un 50enne e poco dopo le 12:30 si è gettato nel vuoto dal ponte sospeso. Il movente, per i carabinieri, sarebbe riconducibile a dissidi di natura sentimentale.

L’uomo era disoccupato, mentre la donna era dipendente di un centro estetico a Prato. La coppia ha una figlia molto piccola che al momento della tragedia si trovava dai nonni.

L’uomo si è gettato dal ponte sospeso di Mammiano, località nei pressi di San Marcello Pistoiese. Si tratta di una passerella pedonale, anche attrazione turistica sull’Appennino, che attraversa il torrente Lima e che nel punto più alto supera i 30 metri di altezza. E’ stata altre volte teatro di suicidi.

Gli accertamenti per rintracciare la famiglia del 50enne hanno invece portato i carabinieri a scoprire che la compagna era stata uccisa nella casa dove vivono a Briglia di Vaiano, una frazione popolosa della Val di Bisenzio, altro comprensorio montano ma su tutt’altro versante della Toscana. L’uomo ha coperto un tragitto molto lungo per andare a uccidersi.

Claudia Corrieri è stata colpita più volte con un’arma da taglio, forse un coltello. L’area è finita sotto sequestro per i rilievi. I carabinieri hanno interrogato anche familiari e conoscenti per definire il contesto in cui può essere maturata la vicenda. Secondo gli inquirenti, il fatto che l’uomo fosse senza lavoro sarebbe stata una delle cause di malessere all’interno della coppia.  tgcom24.mediaset.it

Condividi