Beirut, Minniti: corridoi umanitari per profughi libanesi

Ospite a In Onda, il programma di La7 condotto da Luca Telese e David Parenzo, Marco Minniti lancia un allarme. “Il Libano può collassare e sarebbe un problema per tutto il Mediterraneo, l’Italia e l’Europa. Bisogna fare di tutto affinché questo non avvenga”. Dopo l’esplosione a Beirut l’ex ministro dell’Interno avanza l’ipotesi che quei “3oomila sfollati” possano cercare casa altrove, magari nel nostro Paese. “Il Libano fino ad ora si è fatto carico, a causa della guerra civile in Siria, di una politica di accoglienza senza precedenti”.

In poche parole per il piddino bisogna intervenire proprio per ricambiare: “Il futuro dell’Europa nei prossimi vent’anni sarà qui, se l’Africa starà bene, l’Europa starà bene”.

Poi lancia un’idea: “Se c’è da aiutare, bisogna farlo in modo trasparente, attraverso corridoi umanitari, non scafisti. L’unico modo che tiene insieme salute e umanità è questo. In epoca di coronavirus non possiamo permetterci di avere tratte illegali”. (liberoquotidiano.it)

In Libano ci sono 1,2 milioni di profughi registrati ufficialmente dall’UNHCR che si sommano a circa 42.000 rifugiati palestinesi provenienti dalla Siria, secondo le ultime stime dell’UNRWA

🛑Busine$$ migranti, giornalista di La7 confessa:
se chiudiamo, mettiamo in ginocchio l’INDUSTRIA dell’ACCOGLIENZA

Migranti, giornalista La7: se chiudiamo mettiamo in ginocchio l’industria dell’accoglienza

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi