Occhetto contro Salvini: “mi viene solo un’esclamazione di orrore”

Condividi

 

“Una cosa talmente fuori dal mondo che mi viene solo una esclamazione di orrore”. Lo dice Achille Occhetto, ultimo segretario del Pci, commentando con l’AdnKronos le parole di Matteo Salvini, che ha sottolineato come la Lega sia l’erede della politica portata avanti dalla sinistra di Berlinguer.

“Orrore – spiega – soltanto nel sentire dire queste cose”, aggiunge l’ultimo segretario del Pci: “Io sono stato vicino a Berlinguer, non posso che sottolineare ogni differenza, direi addirittura antropologica”, tra il mio segretario e il leader della Lega. “C’è tutta la distanza – attacca – che ci può essere tra un uomo come Berlinguer e un personaggio di secondo piano, come è Salvini”.



“Berlinguer era un internazionalista, il leader della Lega è solo un sovranista, non aggiungo altro, è meglio, siamo di fronte a una cosa incredibile”, dice l’uomo della Svolta della Bolognina. “E’ inutile parlarne, è indecoroso fare un parallelo, sarebbe come disquisire sulle differenze tra Cristo e Barabba”, conclude Occhetto. adnkronos

Da Berlinguer a Morassut, tutto il carrozzone falce e martello contro Salvini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -