Nato: Cina e Russia fanno campagne di disinformazione

Condividi

 

“Con il coronavirus Russia e Cina vogliono destabilizzare l’Occidente”. Così il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in un’intervista a La Repubblica. “Attori governativi e non governativi cinesi e russi hanno diffuso una massa di disinformazione e propaganda per distorcere la verità” e che “gli alleati dovrebbero evitare investimenti stranieri che possano compromettere la riservatezza della nostre comunicazioni”.

Perché quel che arriva da Cina e Russia, spiega il segretario Nato, è parte “di una campagna organizzata e molto complessa spalmata su varie piattaforme e tradotta in diverse lingue” di tipo destabilizzante. Poi Stoltenberg riflette: “Abbiamo visto la Cina emergere dal punto di vista economico, tecnologico e militare così come dobbiamo esaminare le implicazioni dell’influenza cinese per la nostra sicurezza” ed e’ pertanto “evidente che il bilanciamento globale del potere sta cambiando”.



“La Nato – conclude – ne comprende le conseguenze e si evolve costantemente. Vogliamo una relazione costruttiva con la Cina e continueremo a promuovere i nostri valori nel dialogo con Pechino”, assicura il segretario generale della Alleanza. AGI.IT



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -