Migranti, Lamorgese: “Equilibrio tra mercato e sicurezza lavoratori”

Condividi

 

“L’obiettivo è quello di raggiungere tanto più nel contesto attuale un punto di equilibrio con il concorso di tutti gli attori istituzionali che coinvolga e garantisca le esigenze del mercato del lavoro e le condizioni di sicurezza dei lavoratori”.

Lo ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, rispondendo al question time in Senato a un’interrogazione sulle prospettive di riforma della normativa concernente la condizione dei migranti in Italia. “Con i ministri Bellanova, Provenzano, Catalfo abbiamo lavorato per mettere a punto un’ipotesi di intervento normativo che consenta la possibilità di concludere un contratto di lavoro subordinato per chi è impiegato o lo è stato in modo irregolare nella filiera agricola, della cura alla persona e del lavoro domestico.



L’emersione del lavoro nero riporterebbe a una condizione di legalità quei lavoratori che di fatto sono impiegati nei campi come braccianti e nelle nostre case come colf e badanti”. “Appare evidente dunque come l’obiettivo del governo e del ministero dell’Interno sia quello di garantire ancora di più nel contesto emergenziale che stiamo vivendo la dignità delle persone, la sicurezza sanitaria, la tutela della legalità e le esigenze del mercato del lavoro”. adnk

Agricoltura: 6500 italiani si offrono come braccianti, anche laureati

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -