Coronavirus, Volpi (Copasir): ‘Conte ceda delega Servizi’

Condividi

 

“Il presidente Conte, come aveva fatto per esempio Paolo Gentiloni, ha ritenuto di tenere per sè la delega ai Servizi, anzichè nominare un sottosegretario. Tra l’altro, la legge prevede che possa essere anche un ministro senza portafoglio. In una realtà così complessa, penso che l’Italia debba dotarsi di un’autorità politica responsabile, un ministro della Sicurezza nazionale“.

L’evoluzione delle tensioni internazionali è velocissima e il presidente del Consiglio, che per legge è detentore politico dei Servizi segreti, ha tempo tutti i giorni – si chiede Volpi- di occuparsi di questi temi? Occorre una persona che quotidianamente si confronti con l’intelligence, a prescindere dal tipo di governo“.



“In una realtà così complessa, penso che l’Italia debba dotarsi di un ministro della Sicurezza nazionale”. Lo sostiene Raffaele Volpi, esponente della Lega e presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, in un’intervista a ‘Panorama’, pubblicata anche da ‘La Verità’.

“Stiamo lavorando con un’ottima legge che ha riformato l’intelligence -spiega- e va ribadito l’eccellente lavoro delle agenzie, Aise e Aisi coordinate dal Dis, ma nel frattempo è cambiato il mondo. A quella legge serve una manutenzione: personalmente credo che serva un’autorità politica non opzionale che segua la sicurezza nazionale”.  ADNKRONOS



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -