Monti: “Ho consigliato a Conte di non impiccarsi con i coronabond”

Condividi

 

“Ho consigliato all’Italia di non impiccarsi ai coronabond. L’ho detto a Conte? Credo gli vengano riferite le opinioni di giovani economisti come il sottoscritto. Tra le ipotesi messe in campo è la meno probabile”. Sono le parole del senatore Mario Monti a Otto e Mezzo, su La7. “E’ giusto che l’Italia spinga su quelli che io non chiamo coronabond ma buoni per la salute europea, purché sia chiaro che non è un modo per condividere i debiti pubblici fatti in passato né che vengano messi in comune tutti i debiti fatti in futuro”.

Lo strumento deve essere dedicato ad “una parte sostanziosa dei debiti per rimettere in sesto i sistemi sanitari e quelli per far ripartire le economie”, aggiunge. E il Mes? “Se arrivassero linee di liquidità ai paesi da parte del Mes per interventi sanitari con la sola condizionalità chiara che questi soldi devono andare a questi destinazioni, è una condizionalità accettabile“. Non è accettabile “che ci siano altre condizioni macroeconomiche o di austerità”.



“Credo che l’Europa stia capendo” qual è la posta in gioco. “La presidente von der Leyen in modo signorile ha chiesto scusa a nome dell’Europa, ma non credo si riferisse alla Commissione, che aveva molto tempestivamente aveva espresso solidarietà anche nel concreto sospendendo il Patto di Stabilità e le regole sugli aiuti di stato alle imprese. Erano stati alcuni membri, in particolare l’Olanda, ad essere particolarmente duri. Ma stanno cambiando idea. adnkronos

Appello italo-tedesco con Monti, Bonino e Letta: “Sì Eurobond e Mes”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -