Coronavirus: in Italia altri 756 decessi, 3906 malati in terapia intensiva

Sono 10779 i morti in Italia per coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati 756 i decessi. I dati sono stati forniti da Angelo Borrelli, capo dipartimento della Protezione Civile. I guariti in totale sono 13030 (+646). I casi attualmente positivi sono 73880 (+3815): in isolamento domiciliare 42.588 persone, 27386 sono ricoverate con sintomi e 3906 (+50) in terapia intensiva.

Coronavirus, medici: “non vogliamo dover scegliere chi salvare”

“Noi ci stiamo preparando per avere altri posti di terapia intensiva a breve, per non dover scegliere chi salvare”. Luisa Marchioni è nell’équipe della terapia intensiva dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, gestisce il reparto di rianimazione. In un’intervista al ‘Messaggero’ fa il punto sull’emergenza coronavirus e spiega di non poter “fare pronostici”…

Coronavirus, Storace: Conte dica la verità sul numero dei morti

Sono ottomila o ottantamila? Conte deve dirci la verità sui morti, perché è spaventoso il numero di chi e’ spirato dentro casa per assenza di posti letto

Coronavirus: per i sindaci lombardi i morti sono molti di più

La maggior parte dei 12 sindaci lombardi interpellati dall’AGI conferma la tesi del sindaco di Bergamo Giorgio Gori: esiste un ‘sommerso’ di persone decedute col coronavirus, soprattutto nelle case di riposo, che non emerge dai dati ufficiali. Significativo il caso di Albino, provincia del capoluogo orobico, il piu’ colpito assieme a Brescia: “Lo scorso anno,…

Coronavirus, medici Fimmg: “Dati inattendibili per nascondere una Caporetto?”

“Non vorremmo che la confusione sui dati” dell’emergenza coronavirus “servisse a nascondere la responsabilità dei generali nella ‘Caporetto’ della sanità pubblica italiana“. Paola Pedrini, segretario della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) della Lombardia definisce “sempre più inattendibili” i numeri diffusi su Covid-19 ed esprime il timore che “traggano in inganno l’opinione pubblica”. Pedrini…

 

Condividi