Prof Sinagra: la UE è finita, si potranno mandare al diavolo tutti i malviventi del MES

FINIS EUROPAE di Augusto Sinagra

Vedremo se il duo Conte-Gualtieri riuscirà nel suo preordinato e ormai chiaro disegno (per ignote e ignobili finalità) di mettere al collo dell’Italia il cappio del MES proprio nel momento in cui questa UE si sta finalmente sfasciando.
L’intento della Banda Bassotti ora al governo è più inutile che dannoso dato che nessun altro Stato ricorre ai pelosi prestiti del MES e ognuno decide autonomamente. Germania docet.
Comunque, se la cosa accadrà non comporterà alcun effetto irrimediabile. Basterà una successiva, diversa decisione politica. È la politica che governa l’economia e in qualsiasi momento si potranno mandare al diavolo tutti i malviventi del MES. Piaccia o non piaccia al figlio di Bernardo Mattarella al quale neppure basterebbe avere come Capo del Governo la inconsolabile vedova Elisabetta Belloni. Sono molto uniti.

Come detto, questa UE è ormai allo sfascio. Il patto di stabilità è saltato e così il pareggio di bilancio che fu da noi introdotto nella Costituzione senza alcuna necessità ordinamentale, ma solo per cupo servilismo.
Il divieto di aiuti di Stato e la libera concorrenza hanno finito di nuocere. La Commissione UE è irrimediabilmente screditata. Il Parlamento europeo lo è ancora di più poiché presieduto dal gazzettiere Davide Sassoli. Ed è ancora più inutile di prima.

Ogni Stato pensa giustamente ai propri interessi nazionali. Globalizzazione e mondialismo mostrano il volto della sconfitta. Tornano i confini nazionali. Qualcuno avverta l’ineffabile Vezio Vecciarelli (quello che fa il Capo di Stato Maggiore della Difesa, ma in realtà non si sa cosa in effetti faccia).

Il governo italiano è allo sbando. È gente molto modesta e con molti disonesti. Di certo vi è che la Banca d’Italia dovrà essere quello che era prima della separazione dal Tesoro. Le imprese strategiche dovranno essere nazionalizzate come avviene in altri Stati della UE. E sempre la Germania docet.
La sovranità monetaria dovrà essere recuperata e l’euro finirà di soffocarci.

Ma una cosa soprattutto non dovremo dimenticare mai. La “solidarietà” europea ha mostrato il suo vero volto: Germania, Polonia, Repubblica Ceca e altri Stati, non solo ci hanno negato ogni aiuto in questa situazione di emergenza, ma piratescamente si sono impossessati di materiale sanitario da noi acquistato presso Stati terzi, e pagato.

Non dimentichiamo mai che chi ci aiuta è la Cuba castrista, il Venezuela del Presidente Nicolas Maduro, la Cina popolar comunista (e anche gli USA) e, soprattutto, Santa Madre Russia che ha inviato ben nove giganteschi aerei da trasporto con “equipes” medico-infermieristiche e materiale sanitario di prima necessità e di ogni genere.

Se la politica deve essere anche etica ed estetica, ricordiamo anche che per volgare servilismo ci siamo accodati alle sanzioni contro la Russia che hanno gravemente compromesso soprattutto le nostre piccole e medie imprese.
Questi tempi di emergenza epidemica finiranno e finirà la notte cui seguirà, con il sacrificio di tutti, il giorno della riscossa.

AUGUSTO SINAGRA

Condividi