Coronavirus: nella Bergamasca casi sempre più gravi, ricoverati 40enni

Nella Bergamasca i contagi sono altissimi e si registrano sempre più casi gravi. E il virus sta mutando. In terapia intensiva all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo stanno arrivando pazienti più giovani, anche quarantenni. L’ospedale con questo ritmo non potrà andare avanti oltre pochi giorni.

Lo dice il direttore dell’Unità di Anestesia e rianimazione dell’ospedale di Bergamo, Luca Lorini.

www.rainews.it –  VIDEO

Condividi