Grecia, proteste contro migranti: polizia antisommossa carica residenti

foto apnews.com

La polizia greca ha sparato lacrimogeni e proiettili di gomma contro i manifestanti che sull’isola di Lesbo si sono scagliati contro il progetto di costruzione di nuovi campi per ricollocare i migranti che si trovano nei centri sovraffollati.

Decine di persone sono rimaste ferite, secondo le autorità 52 poliziotti (colpiti dal lancio di pietre) e una decina di manifestanti. Il premier greco Kyriakos Mitsotakis ha fatto appello alla calma. Altre manifestazioni si sono svolte sulle isole di Chios e Samos. Le proteste sono scoppiate dopo che il governo ha inviato in segreto i macchinari per la costruzione delle nuove strutture sulle isole greche. ansa

“I manifestanti parlano di violenze senza precedenti della polizia e assicurano che non si arrenderanno. Prima o poi, dicono, riusciranno a raggiungere Karava e fermare la costruzione di questa nuova struttura per i migranti”

Condividi