7Colli: “Alla Regione Lazio non c’è neanche acqua per lavarsi le mani”

Coronavirus, lavarsi sempre le mani. Tutti i medici lo raccomandano: lavarsi le mani ogni volta che è possibile, per evitare il contagio. Giustissimo, lo stiamo facendo tutti. Attenzione però, non alla Regione Lazio. Non è possibile, non si può. Perché? Il perché lo racconta Giovanni Trotta sul sito 7Colli che  riporta il video del capogruppo di Fratelli d’Italia alla Pisana Fabrizio Ghera. Il video documenta la contraddittoria situazione. Da una parte il presidente Zingaretti e il suo assessore alla Sanità raccomandano igiene e pulizia. Dall’altra, nella sede della Regione non c’è neanche l’acqua corrente.

Ecco che cosa racconta Giovanni Trotta. “Manca l’acqua nella sede della Regione Lazio, sulla via Cristoforo Colombo a Roma, proprio nei giorni in cui Zingaretti raccomanda alla popolazione di lavare le mani con frequenza”. E’ quanto raccontano e documentano una serie di dipendenti degli ultimi tre piani della Palazzina B della Giunta regionale. Per sollecitare una rapida risoluzione del problema, il capogruppo di FdI alla Pisana, Fabrizio Ghera, ha inviato al Presidente Zingaretti una lettera in cui chiede di ripristinare al più presto i servizi igienici negli Uffici della regione che ospitano, giornalmente, centinaia di dipendenti.

7Colli prosegue documentando la denuncia di Ghera: “È assurdo che in questi giorni in cui si raccomanda ai cittadini massima igiene e pulizia, proprio negli uffici in cui si decidono le misure per contrastare la diffusione del coronavirus manchi l’acqua e i dipendenti non possano usufruire dei servizi igienici. Spero che il Presidente Zingaretti, dopo le segnalazioni che mi sono arrivate dalla palazzina di via Cristoforo Colombo, si attivi immediatamente per ristabilire un minimo di decoro agli uffici della Giunta”.  secoloditalia.it

Coronavirus, Conte diffonde spot di Amadeus: “lavati le mani”

Condividi