All’urlo di “Coronavirus!” si scaglia contro le auto armato di coltello

Rimini – Pomeriggio agitato, quello di domenica, per il personale della polizia di Stato che si è trovato davanti un esagitato armato di coltello che si scagliava contro le auto in corsa all’urlo di “Coronavirus”. L’uomo, poi identificato in un 50enne residente a Monza, ha iniziato a dare in escandescenza in via Marecchiese all’altezza della sede della Confartigianato.

Gli automobilisti che, intorno alle 14 se lo sono trovati davanti, hanno faticato non poco nel tentativo di evitarlo mentre l’esagitato si è scagliato contro un veicolo iniziando a prenderlo a pugni e calci danneggiando la carrozzeria. Stessa sorte per altri mezzi mentre, i passanti, hanno dato l’allarme facendo accorrere la polizia di Stato.

Nel frattempo, sempre armato di coltello, il 50enne si è dato alla fuga costringendo gli agenti a inseguirlo lungo le strade del quartiere fino a quando è stato stanato grazie alle indicazioni di una residente che dal terrazzo di casa continuava a tenerlo d’occhio. Gli agenti hanno faticato non poco a renderlo inoffensivo e a salvarlo dalla folla che stava per linciarlo. Arrestato per resistenza, minacce gravi e aggravate il 50enne è stato portato in Questura e sarà processato per direttissima lunedì mattina.“

www.riminitoday.it

Condividi