Coronavirus, Conte: “Non è il momento di rimproverarci qualcosa”

Il premier dopo la notizia della prima vittima italiana: “Non è il tempo di rimproverarci qualcosa. C’è da mantenere un monitoraggio costante e verificare le misure in atto, che sono di massima precauzione”

Il governo è pronto a mettere in campo nuove misure, se ce ne ne fosse bisogno. Questo il messaggio del premier Giuseppe Conte, arrivato nella tarda serata di venerdì 21 febbraio, dopo la notizia della prima vittima italiana del coronavirus . “Non è il momento delle perplessità o di rimproverarci qualcosa – ha sottolineato il presidente del Consiglio -. C’è da mantenere un monitoraggio costante e verificare le misure in atto, che sono di massima precauzione“.

Conte: prese “tutte le misure possibili”

Conte ha poi ribadito di aver “preso tutte le misure” possibili. Inoltre il premier ha lanciato un messaggio per tranquillizzare gli italiani, in particolare i cittadini del Nord, alle prese con le notizie di diversi contagiati e di una vittima, un 78enne di Vo’ Euganeo che era ricoverato a Schiavonia per precedenti patologie. “Rassicuriamo tutta la popolazione – ha detto – al momento abbiamo messo in quarantena tutte le persone che sono venute in contatto con i casi certificati positivi”.

https://tg24.sky.it

Condividi