Conte e Zingaretti, nasce gruppo i “democratici” per tenere in piedi il governo

Per Repubblica un gruppetto denominato “i democratici” è l’ultima speranza di Giuseppe Conte per sostituire Matteo Renzi e blindare la legislatura. L’obiettivo dell’operazione disperata è quello di raccogliere senatori di Italia Viva e Forza Italia, più qualche ex Movimento 5 Stelle passato al gruppo Misto. Nicola Zingaretti sembra essere convinto di questa soluzione a sostegno di Conte, pur di estromettere i renziani e di evitare che si torni alle elezioni, che inevitabilmente sancirebbero la salita al governo di Matteo Salvini e dei suoi alleati di centrodestra.

Questi presunti “democratici” per Repubblica si nascondono nelle fila di Italia Viva, ma devono arrivare anche da un gruppo di senatori di Forza Italia: un’ipotesi piuttosto estrema dato che, se Silvio Berlusconi dovesse aiutare a tenere in vita Conte, probabilmente sancirebbe la scomparsa definitiva del suo partito già in grande difficoltà di consensi a livello nazionale. Intanto le fonti di Italia Viva continuano a sostenere che non ci sarà nessuna fuga e che quindi Conte ha solo due opzioni: scendere a patti con Renzi o dimettersi.

Infine, si fa notare quanto possa risultare curioso il nome i “democratici”. Già, un gruppetto di transfughi pronti a tenere in piedi un governo che zoppica da mesi. Una pattuglia di parlamentari creata ad hoc per scongiurare il rischio di una tornata elettorale dove, con discreta approssimazione, Lega e FdI si imporrebbero. Bella democrazia…  liberoquotidiano.it

Condividi