Virus Cina, OMS dichiara lo stato di emergenza internazionale

“Ci sono ora 98 casi di 2019nCoV in 18 paesi al di fuori della Cina, inclusi 8 casi di trasmissione da uomo a uomo in quattro paesi: Germania, Giappone, Vietnam e Stati Uniti d’America. Per questi motivo, dichiariamo un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale per lo scoppio globale del virus 2019nCoV. Non sappiamo che tipo di danno potrebbe causare questo virus se si diffondesse in qualche paese con un sistema sanitario più debole.
Dobbiamo agire ora per aiutare i paesi a prepararsi a tale possibilità ”

“La principale ragione non è quanto sta accadendo in Cina, ma quanto avviene in altri paesi”, ha detto il capo dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in una conferenza stampa a Ginevra.

La dichiarazione di ‘Emergenza Internazionale di Salute Pubblica’ (o Pheic, Public Health emergency of International Concern), proclamata questa sera per il coronavirus cinese, e’ usata dall’Oms per “un evento straordinario che costituisce un rischio di salute pubblica per diversi Stati attraverso la diffusione internazionale di una malattia, e che potenzialmente richiede una risposta coordinata a livello internazionale”.

Condividi