Istruttore ‘picchiato perchè gay’, tunisino condannato a 8 mesi

Condividi

 

E’ stato condannato ad otto mesi per lesioni, Adnen Hamraoui, 35enne tunisino, colpevole di aver aggredito Domenico Centanni, 37enne istruttore di fitness, palermitano d’origine e omosessuale dichiarato. Il giudice ha tolto la recidiva ed ha riconosciuto le attenuanti generiche. L’imputato, difeso dall’avvocato Luca Curatti, è stato anche condannato a versare 2.695 euro di risarcimento danni. Il pm aveva chiesto una pena di 10 mesi, mentre la parte civile un risarcimento di 7.500 euro.

“Sono contento perchè si è chiusa una pagina”, ha detto Domenico al termine dell’udienza, “ma per me non è stato facile. La mia omosessualità è la chiave di quanto accaduto. Il motivo che l’ha portato a picchiarmi è perchè sono gay. Ricordo che continuava a dirmi ‘Brutto finocchio di m…, adesso ti faccio vedere cosa fanno quelli del mio paese a quelli come te’”.

L’episodio era accaduto la sera del primo marzo 2016 all’inizio di corso Mazzini. Centanni era stato preso a calci e pugni dall’imputato ed era finito in ospedale con naso e mascella fratturati e contusioni alla testa e al torace. Prognosi di 25 giorni. […]

Leggi l’articolo cmpleto su www.cremonaoggi.it

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -