Strozzini costringono la Grecia a privatizzare 10 porti e compagnia statale del gas

L’Agenzia greca per le privatizzazioni (Taiped) sta pianificando una serie di cessioni per permettere al governo di raggiungere l’obiettivo posto dai creditori internazionali di ottenere 2,4 miliardi di euro. Lo ha spiegato il presidente esecutivo di Taiped, Aris Xenofos, secondo quanto scritto in un articolo per il rapporto annuale del settimanale “The Economist”.

Secondo Xenofos, le cessioni in programma riguardano tra gli altro una quota del 30 per cento nel consorzio che gestisce l’aeroporto internazionale di Atene e il 100 per cento della compagnia statale del gas greca Depa. Anche dieci porti del paese dovrebbero rientrare in questi piani, oltre che una gara d’appalto per lo stoccaggio delle riserve di gas naturale nella regione di Kavala. (agenzianova)

Le grinfie della UE sui porti italiani

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi