Nigeria: 4 soldati uccisi e 11 feriti in attacco di Boko Haram

Fonti della sicurezza hanno riferito a AFP che quattro soldati nigeriani sono stati uccisi e undici feriti sabato sera in un attacco di Iswap, un ramo del gruppo Boko Haram affiliato allo Stato Islamico, in una base militare nel nord-est della Nigeria.

I terroristi dell’ISIS nell’Africa occidentale (Iswap) sono arrivati ​​in sei camion militari per attaccare la base di Jakana, situata a 42 chilometri da Maiduguri, capitale dello stato del Borno.

Dopo lunghi scontri a fuoco, “abbiamo perso quattro soldati e 11 sono rimasti feriti”, ha detto una delle fonti. “I terroristi hanno attaccato il nostro distaccamento intorno alle 17.30, ma abbiamo risposto al fuoco e li abbiamo costretti a ritirarsi”, ha detto un ufficiale dell’esercito presente al momento dell’attacco.

35.000 morti dal 2009

L’insurrezione di Boko Haram e della sua fazione Iswap, affiliata al gruppo dello Stato islamico, continua a imperversare nella regione del Lago Ciad. Il gruppo jihadista è nato in Nigeria e, nei combattimenti tra il gruppo e l’esercito, ha ucciso almeno 35.000 persone dal 2009 per poi diffondersi nei vicini Niger, Ciad e Camerun.

Iswap è particolarmente attivo intorno al Lago Ciad, una vasta distesa d’acqua piena di isolotti e paludi che fungono da ritrovi e campi di addestramento per i jihadisti.

Il gruppo ha effettuato numerose incursioni contro basi militari e attacchi diretti contro le forze di sicurezza nigeriane e regionali. Alla fine di dicembre, sei soldati nigeriani sono stati uccisi in un altro raid jihadista.

Condividi