Francia, proteste clamorose: sindacato taglia la luce ad Amazon

di Guido da Landriano – Nella folle notte delle spedizioni dell’antivigilia di Natale la CGT, il maggiore sindacato francese di sinistra, taglia la luce ad Amazon dalle 23.30 sino alle 7.30 di questa mattina. Ad essere colpita, come riporta Le Parisien, è stata la filiale di Blanc Mesnil che distribuisce oltre 50 mila colli al giorno.

L’operazione, tecnicamente oltre i limiti della legge, ma comune in Francia, fa parte della campagna di lotta contro la riforma pensionistica che Macron vuole imporre a tutti i francesi, ma nel caso specifico si accompagna anche alla campagna contro gli eccessi lavorativi richiesti ai propri lavoratori dal colosso delle vendite online americano: infatti, specificamente, si è richiesto all’azienda un’uguaglianza retributiva fra tutti i centri ed un minor utilizzo del lavoro interinale, che viene invece impiegato in massa nel periodo natalizio.

Gli scioperi comunque proseguono e si calcola che il 50% della rete di trasporti pubblici francese sia ferma, il tutto alla vigilia di Natale quando la gente si sposta per le vacanze o per ricongiungersi con le famiglie. Gli scioperi andranno avanti ancora almeno sino a fine anno e la SNCF, la società ferroviaria francese, ha annunciato che potrà garantire solo il 60% dei TGV nel prossimo weekend, invitando i cittadini a cambiare treno, se non ancora confermato. I sindacati sembrano decisi a proseguire sino alla fine la propria lotta contro Macron e le manifestazioni dei Gilet Gialli sono ancora attive.

scenarieconomici.it

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi