Il sardino: “Nicola Porro ci deve chiedere scusa”


di Nicola Porro

00:00 Perché avete dichiarato che non parteciperete a programma come Quarta Repubblica?
01:35 Se la invitassimo, verrebbe?
03:45 In studio, avreste la possibilità di dire la vostra…
04:45 Qual è il vostro obiettivo?
05:52 C’è un partito al quale vi sentite più affini?
06:45 I Cinque stelle sono populisti?
07:34 Perché se vince la destra è sempre una questione di fragilità della sinistra?

Il capo delle Sardine, Mattia Sartori, sostiene che dovrei chiedergli scusa per alcune parole, secondo lui inappropriate, che ho utilizzato nei loro confronti (anche se non chiarisce mai quali, non il massimo oggettivamente per chi chiede “competenza” e “rigore” alla politica).

Dal canto mio ho provato a invitarlo più volte a Quarta Repubblica per dargli spazio e capire quali siano veramente le idee che portano avanti, se ci sono. Ma niente, Sartori non ha mai accettato. Forse è lui che ha un pregiudizio nei miei confronti e del programma che conduco, e di chiunque non applauda acriticamente al movimento, come fanno molti media mainstream. In ogni caso, ecco la video-intervista in cui spiega le sue ragioni, giudicate voi.

Condividi