Sassoli: bloccare Mes danneggia credibilità dell’Italia sui Mercati

Condividi

 

La riforma del Mes “non danneggia l’Italia” e “ci sono alcuni aspetti che possono essere migliorati, ma all’interno del più complessivo pacchetto di riforma della zona euro, non nel trattato del Meccanismo” dice il presidente del Parlamento europeo a Repubblica. La polemica sulla riforma del Meccanismo europeo di stabilità (Mes) non fa altro che «danneggiare la credibilità» dell’Italia sui mercati e tra i partner continentali. Lo sostiene convintamente il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, in un’intervista a la Repubblica.

“Questo atteggiamento – insiste Sassoli – non è un bel segnale per borse e mercati. Gli investitori potrebbero reagire negativamente con conseguenze spiacevoli sull’andamento dello spread e dell’economia. Mi auguro naturalmente che questo non avvenga”. Secondo il presidente italiano a Bruxelles, ci sarebbe anche “il rischio di perdere credibilità su tutti i tavoli europei e sui negoziati in corso, come quello sull’Unione bancaria oppure sul bilancio pluriennale dell’Unione europea”. Quindi, aggiunge, “sarebbe un vero peccato se l’Italia si isolasse proprio nel momento in cui, con l’insediamento della nuova Commissione e del nuovo presidente del Consiglio europeo, parte la legislatura dell’Unione».



Tanto più che secondo Sassoli “la riforma del Meccanismo non danneggia l’Italia” e poi “ci sono alcuni aspetti che possono essere migliorati, ma all’interno del più complessivo pacchetto di riforma della zona euro, non nel trattato del Mes” come ad esempio “alcuni aspetti dell’Unione bancaria che potrebbero affiancare il nuovo Fondo salva-Stati in modo più vantaggioso”.  AGI.IT

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -