Rampini: a Bologna la sera ho paura di uscire

Condividi

 

Pure Federico Rampini bacchetta la sinistra. Lui, da ex giornalista del Partito Comunista Italiano ai tempi di Enrico Berlinguer, racconta a Piazzapulita un’amara verità: “All’epoca Bologna era la vetrina della sinistra. La sinistra che teneva all’ordine, alla buona gestione. Oggi se torno a Bologna e devo alloggiare vicino alla stazione, ho paura a uscire dopo le 22 di sera“. Le situazioni di degrado sono ovunque, perché “questa è una sinistra diversa”.

Per Rampini la sinistra “abbraccia la cultura del permissivismo, per cui gli spacciatori di droga sono meritevoli di compassione, soprattutto se sono nordafricani, perché chissà quanto degrado c’è dietro”. E così il popolo si sente abbandonato da una forza politica “diventata una macchina di potere, che si è allontanata dalle sue radici”. liberoquotidiano.it

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -