Ilva, 007: “rischio guerra civile”. Lamorgese: corridoi umanitari per i “migranti”

Condividi

 

50mila licenziamenti tra Ilva e Whirlpool, gli 007: “rischio guerra civile”.
Conte e Lamorgese stanno prendendo in giro gli italiani solo per rinviare il cataclisma sociale e la guerriglia urbana.

Nel frattempo, il Viminale è occupato esclusivamernte con i mgranti. “Lo scorso 1 novembre l’ambasciata d’Italia a Tripoli ha formalmente proposto alle autorità libiche, tramite una nota verbale, la convocazione di una riunione della commissione italo-libica” al fine di “concordare un aggiornamento dell’intesa attraverso modifiche volte a migliorarne l’efficacia da formalizzare tramite uno scambio di note. Tale proposta è stata immediatamente e favorevolmente accolta con la comunicazione dalla controparte libica della disponibilità a rivedere il testo”. Lo ha detto la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese nella sua informativa alla Camera sul Memorandum Italia-Libia.

Le partenze di migranti dal Paese africano “si sono ridotte e sono diminuiti i morti in mare” ha aggiunto. Ma “anche con una diminuzione dei flussi migratori” sarebbe “ingiustificabile un calo di attenzione” ha sottolineato Lamorgese, ribadendo che, con la sottoscrizione del Memorandum, le partenze dalla Libia hanno subito un calo. (adnkronos)

Tra le modifiche che l’Italia chiederà al Memorandum c’è “il miglioramento dei centri di detenzione per arrivare alla loro chiusura e a centri gestiti dall’ Onu”, aggiunge, spiegando che la Libia “è disponibile a rivedere il Memorandum”.
Inoltre, per il Viminale, l’Italia dovrebbe farsi “protagonista nell’attiva zione di corridoi umanitari“.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -