Open Arms, Emergency: i “migranti” hanno idee suicide

“I pazienti incontrati presentano evidenti condizioni di disagio della sfera cognitiva, emotiva e comportamentale. Per alcuni pazienti, l’esperienza acuta di frustrazione e di dolore ha fatto emergere ideazioni suicidarie”.

A renderlo noto ieri sera è stata la Ong di Gino Strada Emergency, dopo l’incontro con i clandestini della Open Arms, nave di soccorso ora ferma davanti a Lampedusa in attesa del permesso per sbarcare dopo la decisione del Tar del Lazio, che ha sospeso il divieto d’ingresso in acque italiane firmato dal ministro Matteo Salvini.

Condividi