Ritorna l’allarmismo sull’acqua che scarseggia

Condividi

 

Diciassette nazioni, nelle quali vive all’incirca un quarto dell’umanità, vivono una situazione di grave stress a livello di disponibilità di acqua e le loro riserve sono quasi del tutto consumate. E’ quanto emerge da un cosiddetto  “studio scientifico” diffuso dal World Resources Institute, nel quale si sottolinea che anche metropoli come Sao Paulo in Brasile, Città del Capo in Sudafrica e Chennai in India sono ormai drammaticamente vicine al loro “Giorno Zero”, ossia il momento in cui gli acquedotti saranno vuoti.

Secondo gli autori dello studio la situazione è allarmante in sempre più aree del globo, e tra queste c’è anche il centro-sud dell’Italia. In questo quadro interviene, come fattore aggravante, il (fantomatico) cambiamento climatico: le piogge sono più imprevedibili e il riformimento di acqua meno affidabile. E mentre il clima si fa più caldo in generale, con conseguente maggiore evaporazione dell’acqua, la domanda, che per l’80% riguarda usi a fini agricoli o industriali, continua a crescere. E con essa la sete di milioni di persone.



Al momento secondo il WRI le città con oltre tre milioni di abitanti a rischio estremo sono già 33 (oltre 255milioni di persone), ma entro il 2030 si prevede che possa salire a 45, toccando 470 milioni di persone. Le crisi dell’acqua, scrivono però gli esperti del WRI, “non è il nostro destino” e in molti Stati si sono già prese misure atte a salvaguardare l’acqua. Al momento, comunque, la situazione resta drammatica e il tempo per intervenire sempre più breve. (askanews)

La Terrà è il pianeta blu, come fa la Boldrini a dire che manca l’acqua?
In un pianeta dove il 71% della superficie è ricoperto dall’acqua, parlare di crisi idrica è pura follia, puro genocidio...
Banca Mondiale: ci saranno lotte per acqua e cibo a causa del riscaldamento globale
27 apr – Entro il prossimo decennio i cambiamenti climatici avranno l’effetto di innescare delle dispute per le risorse idriche e agricoli: lo ha affermato Jim Yong Kim, presidente della...
Prodi: bisogna creare un’autorità mondiale dell’acqua
  5 mar – “In occasione dell’Expo 2015 vorrei che l’Italia prendesse un impegno forte di fronte al mondo per creare un centro mondiale che si occupi dell’acqua in tutti...
Le prossime speculazioni finanziarie saranno sull’acqua
L'ACQUA NON SCARSEGGIA, E' UNA BUFALA. FINGONO LA RARIFICAZIONE DI UN BENE PRIMARIO PER AUMENTARNE IL PREZZO...



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -