Le firme vanno raccolte. Ma per mandare a casa Fico e il Parlamento

Sono ridicoli quelli del Pd. Hanno il terrore delle elezioni anticipate e si rifugiano in calcio d’angolo con le firme contro Salvini. Ma è tutto lo spettacolo ad essere patetico: e semmai le firme dovrebbe essere sottoscritte in calce ad una bella petizione per mandare a casa l’intero Parlamento. Si’, dovrebbe essere mobilitato il popolo, anche sotto il solleone, per far cessare il triste spettacolo di una legislatura che va avanti solo a colpi di insulti. Che pena sentire uno come Zingaretti che scrive una nota su Facebook per dare a Salvini del giullare e del buffone. Lo ricordavamo più serio, il capo del Pd: la guerra che gli fanno i renziani deve averlo trasformato in un capopopolo da quattro soldi.

Una firma per lo stop alla legislatura  – Invece di fare a gara fra di voi per raccogliere firme su mozione di sfiducia al ministro dell’Interno, avreste fatto meglio a chiamare gli italiani a dire basta alla legislatura. Eh già, vi manca il coraggio della decisione finale. Il rischio-poltrona.

Eppure, tanta gente vorrebbe trovare chi la mobilita, ad esempio, per liberarci di quegli scappati di casa a Cinquestelle che stanno ancora al governo a fare danni all’Italia. Oppure proprio per liquidare questo Pd che è capace di dividersi persino sulle visite in carcere ai delinquenti che scannano i nostri carabinieri.

Si raccoglierebbero facile facile tantissime firme per sterminare quei poteri forti che vogliono continuare a strangolare l’Italia e gli italiani con la complicità di Bruxelles e far capire loro che vogliamo una pagina nuova – e di libertà vera – per la nostra Patria.

Se si prendesse l’iniziativa di chiamare alla sottoscrizione popolare uomini e donne del nostro Paese per dire basta alla partenza dei clandestini dalla Libia per invadere l’Italia, risponderebbero a frotte. E sarebbe il miglior viatico per far decollare una nuova legislatura all’insegna della difesa dei nostri confini.

Caro Zingaretti, sai quante firme raccoglieremmo con un obiettivo assolutamente alla portata di quanti vogliono bene all’Italia? Basterebbe scrivere su un foglio di carta una frase del genere: “Liberarci di Fico, Toninelli, Boldrini, Morani, Fiano” e così tanti altri che un elenco infinito diventerebbe illeggibile, anche se renderebbe chiara l’idea.

Stufi di smargiassate e contumelie

Siamo stufi delle vostre smargiassate, delle contumelie a ripetizione, delle minacce di querele contro chi svela le vostre nefandezze. L’Italia merita infinitamente di più e ha capito che non servite ne’ al governo – giammai! – ne’ all’opposizione. Il Pd e buona parte di questo Parlamento sono composti solo da apparati che mirano solo a perpetuare se stessi, fregandosene del popolo.

Persino quasi quaranta giorni di ferie vi beccate, come se non meritasse un po’ del vostro sudore una terra che non sa quante tasse si abbatteranno sul groppone in autunno per via dell’Iva. Quanti immigrati pretenderanno ancora ingressi a suon di provocazioni sobillati dall’Europa. Quante fabbriche resteranno chiuse alla ripresa d’autunno.

Si, qualcuno le raccolga le firme, ma non vale la pena di crocifiggere un ministro. È questa politica che fa baccano a dover accettare di rimettersi davanti al giudizio popolare, perché più si va avanti così è più viene voglia di mandarli al diavolo.

Francesco Storace

Condividi