Trasportava 20 tonnellate di cocaina: sequestrata nave di JP Morgan

Condividi

 

Circa 1 miliardo di dollari di cocaina (15.500 kg) sono stati sequestrati su una nave portacontainer in un porto di Filadelfia, che aveva fatto scalo in Colombia, Cile, Perù, Panama e Bahamas.
Oggi apprendiamo che la nave, la MSC Gayane, è di proprietà di JP Morgan ed è stata sequestrata dalle autorità statunitensi, secondo il Wall Street Journal. La Gayane è la seconda nave portacontainer al mondo – gestita dalla Mediterranean Shipping Co, con sede in Svizzera, MSC.

“Il sequestro di una nave così massiccia è complicato e senza precedenti, ma è appropriato perché anche qui le circostanze sono senza precedenti”, ha dichiarato il procuratore William McSwain. “Quando una nave porta una tale quantità oltraggiosa di droghe mortali nelle acque di Philadelphia, il mio ufficio persegue le più gravi conseguenze possibili contro tutte le parti coinvolte al fine di proteggere il nostro distretto e il nostro paese”.



Sulla nave Gayane c’è  stato un blitz il 17 giugno da parte agenti degli Stati Uniti e agenti di protezione delle frontiere i quali hanno trovato circa 20 tonnellate di cocaina, per un valore di $ 1,3 miliardi, nascosta in diversi contenitori. La nave aveva navigato da Freeport alle Bahamas e prima di allora era stata a Panama e in Perù dopo aver iniziato il suo viaggio in Cile. La nave era pronta a partire per l’Europa, dopo la fermata degli Stati Uniti.

La nave da $ 90 milioni, che può trasportare circa 10.000 container, rimane ora ancorata al fiume Delaware vicino al porto di Filadelfia e rimarrà lì per un bel po ‘di tempo secondo il Journal. Otto membri dell’equipaggio provenienti da Samoa e Serbia sono stati arrestati. Anche il secondo ufficiale della nave e un altro membro dell’equipaggio sono accusati di essere complici del contrabbando a bordo.

A febbraio, gli agenti doganali hanno sequestrato 1,6 tonnellate di cocaina su un’altra nave MSC, la Carlotta, all’entrata del porto di Newark, nel New Jersey.

www.zerohedge.com



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -