Migranti, Bergoglio: “No chiusura identitaria, Mediterraneo mare del meticciato”

Condividi

 

ROMA, 21 GIU – Il Papa invita al dialogo, a considerare il Mediterraneo un “ponte”, evitando “ogni tentazione di chiusura identitaria”, aggiungendo che «Il Mediterraneo è il mare del meticciato». Nel suo intervento alla Facoltà Teologica dell’Italia meridionale, a Napoli, ha citato “tutti i naufraghi della storia” nel contesto del Mediterraneo ed ha invitato i teologi ad essere “rete” a fare “solidarietà”.

“Ora che il cristianesimo occidentale ha imparato da molti errori e criticità del passato, può ritornare alle sue fonti sperando di poter testimoniare la Buona Notizia”. La teologia “può aiutare la Chiesa e la società civile a riprendere la strada in compagnia di tanti naufraghi (clandestini, ndr), incoraggiando le popolazioni del Mediterraneo a rifiutare ogni tentazione di riconquista e di chiusura identitaria”.



Chiusure che “si alimentano e crescono con le paure”. “Con i musulmani – ha aggiunto – siamo chiamati a dialogare per costruire il futuro delle nostre società e delle nostre città; siamo chiamati a considerarli partner per costruire una convivenza pacifica”.ansa

Dovunque ti giri c’è un imbecille globale che ripete sempre lo stesso discorso



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -