Cambio ai vertici della Marina: arriva l’ammiraglio Dragone

Condividi

 

Via libera del Consiglio dei Ministri  alla nomina dell’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone a Capo di stato maggiore della Marina. Cavo Dragone succede all’ammiraglio Valter Girardelli che lascerà l’incarico il 21 giugno. La nomina del nuovo capo di stato maggiore della Marina Militare è stata al centro di un confronto all’interno del governo e con Cavo Dragone erano in lizza anche gli ammiragli Carlo Massagli (consigliere militare del premier Giuseppe Conte), Paolo Treu (sottocapo di stato maggiore della Marina Militare) e Dario Giacomin (vice segretario generale della Difesa).

“Vincono i militari” hanno commentato esprimendo soddisfazione fonti della Lega. “Ho avuto il privilegio da Capo di Stato Maggiore della Difesa di avere alle dipendenzel’ Ammiraglio Cavo Dragone sia come Comandante del Comando delleForze Speciali sia come Comandante del COI, e ben conosco ilvalore umano e professionale dell’ Ammiraglio al quale auguro unbuon lavoro al vertice della Marina” ha commentato il generale Claudio Graziano attuale Presidente del Comitato Militare dell’Unione Europea.



“Come ho avuto modo di dire il giorno del suoinsediamento al COI, l’ Ammiraglio Cavo Dragone, nella sua brillante carriera, è sempre stato un grande Comandante integro e coraggioso, e sono certo che nelle nuove funzioni di Vertice saprà continuare a dare consistenza all’ azione interforze dello strumento militare, assicurando sempre maggior lustro e prestigio alle Forze Armate e al Paese”.

www.analisidifesa.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -