Vicofaro, se questa è una chiesa…

Condividi

 

di Lorenzo Vannucci – – – È entrata nella chiesa di Vicofaro e ha scattato le fotografie sottostanti “per documentare il grande disagio che regna nel modello di accoglienza di questa struttura”. Protagonista del fatto è Cinzia Cerdini, consigliere comunale di Pistoia appartenente alla Lega, che ha poi manifestato la propria indignazione per quello che ha trovato nel corso del suo sopralluogo. “Dentro la chiesa c’era veramente di tutto – ha raccontato la consigliere comunale – materassi, lenzuoli, coperte, una panchina in legno. Non oso immaginare cosa potrebbe succedere agli ospiti se disgraziatamente scoppiasse un incendio. Questo tipo di accoglienza non deve essere permesso“.

I disagi evidenziati dalla consigliere comunale e le sue perplessità sono state molte: “Chi bada a queste persone? Il parroco (don Biancalani, ndr), che stamane non era presente, è in grado di garantire un’adeguata sorveglianza? Inoltre il problema è che tra gli ospiti di Vicofaro non tutti hanno il diritto di stare nel nostro Paese. Questo non può essere permesso”.



La consigliere Cerdini ha anche segnalato anche altri aspetti, evidenziando come “i numeri di ospiti presenti nella struttura sono decisamente superiori a quello che la stessa può sopportare. Ormai tale realtà è conosciuta e arrivano da altre città della regione per pernottare lì. Senza alcun controllo con il sacerdote responsabile di tale realtà spesso assente’.

Cerdini ha quindi annunciato battaglia: “Riguardo la situazione che abbiamo trovato stamane nella chiesa, una situazione insostenibile e che non può essere tollerata anche e soprattutto per le normali norme di sicurezza che devono sempre essere rispettate, ho già provveduto a segnalare la faccenda al vescovo di Pistoia che spero faccia sentire la sua voce. Inoltre valuteremo in futuro con il gruppo e con i vertici della Lega quali iniziative siano da compiere“.

www.lagazzettadipistoia.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -