Brexit, Johnson all’UE: senza accordo non pago i 39 miliardi

Condividi

 

ROMA – Boris Johnson avverte l’Ue: se diventasse nuovo premier britannico, rifiuterebbe di pagare i circa 39 miliardi di sterline (oltre 40 miliardi di euro) di conto per il divorzio, senza un nuovo accordo sulla Brexit. Il candidato di punta alla leadership dei conservatori ha aperto così la sua campagna, in un’intervista al Sunday Times.

Johnson, tra i principali alfieri della Brexit, ha spiegato di aspettarsi un accordo di separazione migliore di quello che è stato concordato con Bruxelles. Poi ha assicurato di essere l’unico conservatore in grado di vincere la sfida con i laburisti di Jeremy Corbyn e il Brexit Party di Nigel Farage. Ed ha avvertito che la sopravvivenza dei Tory dipende dall’uscita del Regno Unito dall’Ue il 31 ottobre, con o senza un accordo. ansa europa

Brexit, Trump: Gb esca e non paghi i 39 miliardi alla UE

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -