Arezzo: annullata presentazione del libro della ex brigatista Balzerani

Annullato ad Arezzo un incontro con Barbara Balzerani, la brigatista rossa che fu protagonista del rapimento dello statista democristiano Aldo Moro. L’ex terrorista venerdì prossimo 14 giugno, alle ore 21, avrebbe dovuto presentare il suo libro ‘L’ho sempre saputo’ alla Casa dell’Energia.

La presenza in una sala pubblica di un personaggio come la Balzerani ha provocato un’ondata di polemiche e di indignazione. Per questo è partita una segnalazione dal Comune alla Casa dell’Energia il cui gestore ha immediatamente provveduto a bloccare tutto.

“Barbara Balzerani non si è mai pentita, dicendo no alla presentazione di un libro nella nostra città abbiamo evitato uno sfregio a tutta la comunità, a chi ancora soffre, a quanti lavorano per garantire la sicurezza nel Paese” dice all’Adnkronos il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, sottolineando che nella sua città non troverà mai ospitalità un evento “con chi ha fatto tanto male. La Balzerani non si è mai pentita. La mia città nel 2003 ha vissuto l’efferatissimo fatto di sangue che ha portato all’uccisione di Emanuele Petri per effetto di un commando, spero l’ultimo, di brigatisti rossi. Sarebbe stato un insulto aprire le porte alla Balzerani”.

Il primo cittadino spiega come si sono evoluti i fatti: “C’è stata, diciamo così, un po’ di superficialità da parte del gestore di questa struttura comunale data in appalto a società esterna. Il punto è che non sapeva chi fosse Barbara Balzerani. Una volta che ha capito di che cosa si sarebbe reso partecipe, ha subito bloccato tutto. Ringrazio anche i consiglieri comunali che stando sui social hanno trovato subito la notizia e si sono attivati tempestivamente per avvisarmi”. adnkronos

Condividi