Sea Watch, Toninelli: “non ho aperto io i porti”

Condividi

 

“La magistratura è indipendente, ci sono leggi e testi unici, ben venga il sequestro del mezzo gestito dalla magistratura attraverso la Gdf”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in relazione alle polemiche con il vicepremier e ministro delli’Intetno, Matteo Salvini, per lo sbarco a Lampedusa dei migranti che erano a bordo della Nave Sea Watch.

“Si tratta di una attività fatta esclusivamente dalla magistratura e come ben sa Salvini il sequestro l’ha gestito lo stesso pubblico ministero di Agrigento. Quindi nessuna polemica, andiamo avanti, con lo stesso modello operativo contro chi sfrutta l’immigrazione clandestina e quindi non vedo alcun motivo di polemica, ha certamente sbagliato a attaccare il sottoscritto, avrebbe potuto farmi una chiamata e sa perfettamente che il modello è sempre lo stesso: sicurezza e legalità” ha aggiunto a margine di un incontro nella sede della Regione Lombardia.



“Se Sentito ho Salvini dopo polemica di ieri sera? No assolutamente. Ieri sera ero tranquillamente in famiglia, però mi sembra che la polemica l’abbia fatta solo Matteo perché ovviamente il sottoscritto non ha aperto alcun porto, ci mancherebbe altro, non si aprono porti a chi non rispetta le convenzioni internazionali e il diritto del mare come, tra l’altro, in questo caso” ha continuato. (askanews)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -