Funerale dell’anziana uccisa dai Rom. Il parroco: «Niente odio»

Condividi

 

A Roma, c’è un intero quartiere per l’ultimo saluto alla novantenne derubata e uccisa in casa dai rapinatori. Cinque banditi sono stati arrestati, tutti rom, erano in fuga. «Non bisogna seminare odio e rancore», ammonisce don Massimo durante la cerimonia. La giustizia deve fare la sua strada, ma chiediamo ad Anna di aiutarci a sconfiggere il male con il bene. Ricordiamo le cose belle che lei ha fatto nella sua vita con la semplicità che l’ha contraddistinta».

Anna Tomasino stava preparando la festa per il suo novantesimo compleanno, domenica sera era al telefono con un’amica quando ha sentito dei rumori e ha urlato. Uno dei rapinatori l’ha colpita alla nuca, il giorno dopo è morta in ospedale.

I cinque sono stati presi mentre stavano per fuggire: in tre su un treno diretto in Francia, uno era a Moncalieri solo uno è stato bloccato nel campo nomadi di via Salviati. ilmessaggero.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -