Foggia, protesta migranti: “vogliamo case, documenti, contratti”

Condividi

 

FOGGIA, 06 MAG – “Siamo stanchi di essere pagati 3 euro all’ora” e “Basta al razzismo” sono alcuni degli slogan scanditi al megafono dai circa 100 braccianti agricoli stranieri, in gran parte africani, che stanno per sfilare in corteo a Foggia per rivendicare migliori condizioni di vita.

Alla manifestazione, organizzata dal collettivo ‘Campagne in lotta’, partecipano i braccianti che vivono a Borgo Mezzanone, a pochi chilometri da Foggia, nella baraccopoli abusiva sorta accanto al Centro richiedenti asilo.



“Vogliamo, case, documenti, contratti”, “Vogliamo un lavoro e una vita normale”, dicono i migranti che fra poco attraverseranno le vie del centro città per raggiungere la prefettura.

Tornate a casa a combattere, codardi!



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -