Intellettuali non allineati non sono graditi al ‘Salone del Libro’

Condividi

 

“Non ci si può credere.”, scrive Nicola Porro su Facebook. “E al salone del libro alcuni editori e giornalisti non sono graditi anzi vengono definiti non so per quale criterio razzisti xenofobi e neofascisti”

STO CHIEDENDO INFORMAZIONI AL MINISTERO, COME DETTO DURANTE LA DIRETTA DI PORRO…NON È PIÙ TOLLERABILE ASSISTERE A CONTINUI INSULTI E CENSURE PER CHI NON LA PENSA COME “L’INTELLETTUAL-sinistra”

W la democrazia W la libertà

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -