Kosovo: Ok al rimpatrio di familiari dei terroristi Isis

Condividi

 

L’operazione pianificata per il rimpatrio di alcuni cittadini kosovari, familiari di persone che hanno combattuto nelle fila dello Stato islamico in Siria, “è stata conclusa con successo”. Lo ha annunciato questa mattina il ministro della Giustizia kosovaro, Abelard Tahiri, parlando ai giornalisti a Pristina.

Il ministro ha confermato che l’operazione per il rimpatrio “dei nostri cittadini dalla Siria” si è conclusa positivamente, senza fornire tuttavia ulteriori dettagli su come sia avvenuto il ritorno in Kosovo dei parenti degli ex combattenti dello Stato islamico.



Il gruppo, composto in prevalenza da donne e bambini, è stato trasferito tramite due pullman in una base militare nei pressi di Pristina. Lo stesso Tahiri dovrebbe intervenire più tardi in conferenza stampa. Secondo le stime delle autorità di Pristina, sono quasi 400 i kosovari che si sono uniti allo Stato islamico per combattere in Siria ed in Iraq, ma nessuno avrebbe scelto tale strada negli ultimi tre anni. Agenzia Nova



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -