Unicem Toscana, Giurlani (ex Pd) condannato da Corte dei Conti

Condividi

 

Per anni abbiamo denunciato il mancato pagamento dei contributi previdenziali ai dipendenti di Uncem Toscana, di cui Oreste Giurlani è stato presidente. Oggi la Corte dei Conti ha sentenziato ciò – afferma il deputato di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli – che abbiamo sostenuto a lungo, condannando Giurlani a risarcire Uncem con 881.795,96 euro.

Di fronte ad una sentenza così grave Giurlani ha l’obbligo morale di dimettersi immediatamente dal suo incarico di sindaco di Pescia (già Pd, rieletto con il sostegno di un gruppo di liste civiche, ndr)
Abbiamo ripetutamente denunciato le anomalie, presentando anche un esposto alla Procura della Repubblica dalla quale è scaturita un’indagine sfociata in un processo.



Rimane curioso come in tutto questo tempo la Regione Toscana, che finanziava l’ente, nonostante le nostre denunce non sia intervenuta per verificare e fermare questo enorme danno alle casse pubbliche, oltre che ai tanti lavoratori che sono rimasti senza pagamenti dei contributi previdenziali.

Riteniamo che un uomo condannato per un ammanco così grave, oltre che accusato di essersi intascato più di 700 mila euro e per questo a giudizio per le ipotesi di peculato e traffico di influenze non sia nelle condizioni di poter guidare un Comune.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -