Terrorismo islamico, Bruxelles ricorda le 16 vittime del 2016

Condividi

 

BRUXELLES, 22 MAR – A tre anni dagli attentati del 22 marzo 2016 nella stazione della metro di Maelbeek e all’aeroporto di Bruxelles-National, la capitale ha ricordato la strage con una serie di iniziative e ha reso omaggio a chi ha perso la vita.

I parenti e gli amici delle 16 vittime li hanno voluti ricordare con un minuto di silenzio allo scalo di Zaventem, così come ha fatto il Consiglio europeo aprendo la seconda giornata di lavori, stando a quanto ha reso noto l’entourage del premier belga Charles Michel.



Intanto la procura federale ha annunciato che l’inchiesta giudiziaria si sta concludendo. La giustizia belga ha identificato dieci sospetti oltre ai kamikaze: si tratta di Mohamed Abrini, Osama Krayem, Sofien Ayari, i fratelli Smaïl e Ibrahim Farisi, Hervé Bayingana Muhirwa, Bilal El Makhoukhi, Ali El Haddad Asufi, Youssef El Ajmi e Brahim Tabich. Sono tutti accusati – scrive l’agenzia Belga – di avere fornito un aiuto alla preparazione e all’esecuzione dei due attacchi. (ANSA)

Delegazioni della Chiesa di Bologna in visita alle moschee



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -