Raid vandalico a Favara: distrutta per la terza volta statua di Gesù

Condividi

 

Agrigento – Ancora raid vandalici a Favara, ad essere presa di mira è una statua raffigurante Gesù. E’ il terzo caso nel giro di pochissimo tempo. Dei vandali, hanno agito nella notte indisturbati, distruggendo il busto di Gesù. Il fatto è accaduto ancora una volta via Stati Uniti.

Nei giorni scorsi, era stato “soltanto” sfigurato il volto della statua, che poi era stato ricostruito dall’artista favarese Giuseppe Alba. Questa notte, però, l’intero busto è stato distrutto e sbriciolato. Il danneggiamento ha scosso, ancora una volta, l’intera comunità di Favara. A rimanere senza parole è il sindaco della città, Anna Alba.



“Ancora una volta Favara viene offesa con disprezzo da taluni che, oltre a squalificare se stessi, offendono i sentimenti di una comunità intera”. Parole dure e colme di rabbia quelle del primo cittadino favarese. Dopo il primo danneggiamento erano state installate delle telecareme a circuito chiuso che adesso sono al vaglio degli inquirenti per individuare il presunto colpevole.
Antonio Piazza, Gioventù Nazionale – Fratelli d’Italia: “Vanno puniti i responsabili”

Dura la reazione anche del parlamentare regionale Giovanni Di Caro. “Chi compie bestialità come quella che, ancora una volta, è stata commessa in via Saragat a Favara è così malato da provare appagamento nel leggere notizie e post di denuncia sulla sua viltà. Gente del genere andrebbe riposta nell’oblio oltre che nelle patrie galere: e per questo c’è già chi ci sta lavorando”.

www.agrigentonotizie.it



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -