In fuga dalla Polizia dopo un furto si schiantano contro albero, arrestati bosniaci

Condividi

 

Ravenna – La Polizia di Stato ha arrestato S.N. e S.D., rispettivamente di 42 e 39 anni e entrambi bosniaci, in Italia senza fissa dimora, per i reati di tentato furto aggravato e resistenza a P.U., in concorso.

Ieri mattina al Numero Unico di Emergenza è giunta la segnalazione relativa a due uomini che avevano appena commesso un furto ai danni di un camionista, nella Zona Bassette, e si erano poi dati alla fuga a bordo di una Ford Fiesta. La segnalazione dell’evento delittuoso è stata diramata a tutte le pattuglie della Polizia di Stato disponibili nella zona e, all’altezza della rotonda Mattei, un equipaggio della Polizia Ferroviaria di Ravenna aveva modo di individuare l’autovettura segnalata che effettuava a velocità sostenuta la svolta in via Chiavica Romea nel tentativo di guadagnare la fuga.



A causa dell’alta velocità, il conducente della Ford Fiesta perdeva il controllo del veicolo andando ad arrestare la propria corsa contro un albero. Le due persone a bordo uscivano illese dalla vettura e si davano alla fuga, a piedi, prendendo direzioni opposte.

S.N. è stato raggiunto dagli uomini della Polfer dopo un inseguimento di circa 7-800 metri nei terreni incolti adiacenti la via Chiavica Romea; S.D. è stato invece bloccato dagli agenti di una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura dopo che, per assicurarsi l’impunità, aveva oltrepassato la recinzione di un’abitazione di via Chiavica Romea e si era nascosto a ridosso di una siepe.

Successivamente al rintraccio i due cittadini stranieri, che hanno opposto resistenza al controllo, sono stati condotti in Questura e dichiarati in arresto per i reati di tentato furto aggravato e resistenza a P.U., in concorso. Gli stessi sono stati condotti alla Casa Circondariale di Ravenna a disposizione della procura della Repubblica

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -