Palermo, Orlando: siamo una città accogliente alternativa al populismo

Condividi

 

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha incontrato i giornalisti dell’ANSA in un Forum nella sede centrale di Roma. “C’è un cambio di testa, di stile di vita. Prima la città era comandata dalla mafia, oggi Palermo è stata capitale della cultura, città turistica. La mafia c’è ma non governa la città. Gli ex ciechi, muti e sordi hanno aperto occhi, bocca e orecchie”, ha detto il sindaco Orlando, durante il Forum ANSA.

“Palermo sta molto meglio di ieri, sta profondamente cambiando – ha continuato -. Non c’è in Europa una città culturalmente cambiata come Palermo negli ultimi 40 anni”. Siamo una città inserita nel panorama internazionale”.



“Di fronte alla ristrettezza degli Stati io sostengo che i due riferimenti sono la connessione umana e quella virtuale. Palermo è una città accogliente, tra le grandi quella statisticamente più sicura d’Italia, wifi free. Siamo una città che è un’alternativa al populismo, ovvero a chi pensa che si possa cambiare tutto subito e con uno slogan”.

Poi il sindaco di Palermo, nel corso del Forum all’ANSA, sulle primarie del Partito Democratico dice: “Sono iscritto al Pd ma non intendo partecipare alla vita delle primarie. Era molto più serio se avessero sorteggiato il nome del segretario”. “Ormai quel tempo è finito – ha sottolineato -. Non ho partecipato a nessun incontro. Sono d’accordo con Calenda. Calenda è un sogno, ma ha un senso solo se il nuovo segretario la pensa come Calenda“. ansa



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -