Anniversario omicidio Pamela, proteste contro il razzismo a Macerata

Condividi

 

MACERATA FEB – “Non siamo razzisti – Macerata – Manifestiamolo”. A un anno di distanza dal raid a colpi di pistola contro migranti compiuto a Macerata da Luca Traini dopo l’omicidio di Pamela Mastropietro, gli studenti di Officina universitaria hanno organizzato ieri una manifestazione antirazzista alla Terrazza dei Popoli dei giardini Diaz a Macerata: lo striscione è stato esposto all’iniziativa a cui, complice la pioggia, hanno partecipato solo una trentina di persone.

“Il gesto di Traini – ha detto Lorenzo Di Tommaso che ha aperto gli interventi – è stato un atto razzista. Malgrado ciò molti hanno parlato in suo favore anche su Facebook. Perché tanta gente è dalla sua parte? Noi lo condanniamo ma dobbiamo essere cittadini attivi per evitare il riemergere del razzismo”



. “La politica ha rovinato la città” ha osservato un altro ragazzo, criticando la coloritura di destra o di sinistra data alla commemorazione di Pamela o alla condanna di Oseghale, imputato per il delitto, il cui gesto “per noi è da condannare”.

Pamela Mastropietro, sindaco Macerata: NO commemorazione ufficiale



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -