Francia: ospita un ivoriano in casa, ucciso con 28 coltellate

Condividi

 

Joué-lès-Tours (Francia) – Un uomo di 56 anni è stato ucciso da 28 coltellate in casa sua. La vittima sarebbe è l’ex direttore di Monoprix Two Lions. Il corpo della vittima è stato trovato nella sua casa sei giorni dopo l’omicidio. La vittima sarebbe Bertrand Louiset, ex direttore di Monoprix Two Lions, che ha accolto a casa un migrante di 22 anni dalla Costa d’Avorio. Quest’ultimo è stato arrestato il 17 dicembre 2018. Ha ammesso di aver ucciso il suo ospite.

Il motivo dell’omicidio deve ancora essere determinato, ma secondo le fonti, è scoppiata una violenta disputa tra la vittima e il suo presunto assassino. Bertrand Louiset avrebbe chiesto all’uomo che stava accogliendo di lasciare l’appartamento. Secondo quanto riferito, il giovane migrante ha ucciso Bertrand Louiset con 28 coltellate.



Il presunto assassino è stato incriminato per omicidio. Per il momento, è in detenzione preventiva.

www.lefigaro.fr



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -