Israele: figlio di Netanyahu bloccato su Facebook per post anti-islamici

Condividi

 

Facebook ha bloccato per 24 ore la pagina di Yair Netanyahu, figlio maggiore del premier israeliano, a causa di post anti-islamici. Lo ha reso noto lo stesso Yair sul proprio account Twitter, bollando la decisione di Facebook come “dittatura del pensiero”.

In un post pubblicato giovedì scorso, dopo nuove violenze costate la vita a due soldati israeliani e a un neonato palestinese, il figlio del premier aveva scritto: “Sapete dove non ci sono attacchi? In Islanda e in Giappone dove, guarda caso, non ci sono musulmani”.



In un altro post aveva quindi affermato che ci sono solo due possibili soluzioni al conflitto israelo-palestinese, o che “tutti gli ebrei vadano via da Israele o che lo facciano tutti i musulmani” e “io preferisco la seconda opzione”.(fonte Afp)



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -