Gino Strada: ”il decreto Sicurezza è una forma di fascismo”

Condividi

 

Le parole di Gino Strada dimostrano che il Dl Sicurezza è il nuovo tema su cui vuole riorganizzarsi la sinistra. L’armata “buonista” è scesa in campo. E accusa il decreto voluto da Matteo Salvini e dal governo giallo-verde di “fascismo” e di soffiare sul fuoco delle paure degli italiani.

L’attacco di Strada contro il Dl Sicurezza arriva a margine della proiezione di un documentario nel carcere di Poggioreale a Napoli: “Penso che sia una forma di razzismo e di fascismo. Sono sicuro che questo decreto non passerà senza conseguenze e che porterà sofferenze in più per un sacco di gente perché si restringe di fatto la possibilità di aiutare le persone e questo è molto grave”.

Luttwak: Gino Strada utile idiota, curava i talebani e quelli tornavano a uccidere

Emergency, l’associazione “umanitaria” che fattura come una multinazionale

Gino Strada incassa 39 mln di euro, soldi anche dal regime islamista di Khartoum

Migranti: Emergency dava 230mila euro al mese a Ong Moas, che poi è andata con la Croce Rossa perché gliene dava 400mila

In Italia finanziate oltre 250 Ong e Onlus, una mangiatoia da mezzo miliardo

Per il suo business, è gravissimo

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -